The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Formula 1 Russia, Hamilton annega nel Mar Nero

Fine settimana da dimenticare per il campione Mercedes che chiude al 4° posto pagando 36” di distacco da Bottas.

Il problema non è il 4° posto in sé, ma l’aver tagliato il traguardo con un ritardo di oltre 36 secondi rispetto al compagno di squadra. Che non è più Nico Rosberg, ma lo snobbato Valtteri Bottas. Uno a cui Lewis Hamilton ha riservato fin dall’Australia paterni buffetti per il suo primo podio in Mercedes. E che ora si macchia di lesa maestà rifilando una batosta non solo alle Ferrari ma anche al tre volte campione del mondo. Il quale non manca di porgere nuovamente i suoi complimenti al vincente, ma che in gara ha più volte tormentato il suo muretto via radio per sapere se anche Bottas patisse i suoi stessi problemi. “Devo fare le congratulazioni a Valtteri – ha commentato il britannico dopo la gara – ha fatto un lavoro eccezionale e se la merita tutta. E’ stato veloce per tutto il weekend e ha fatto un gran lavoro per il team, è un compagno di squadra fantastico”.

Toto Wolff, team principal Mercedes, decolpevolizza il pilota: “Lewis ha dovuto fare i conti con le temperatura fin dall’inizio e quindi non è riuscito a sfruttare l’undercut al pit stop. E alla fine si è trattato solo di gestire la condizione e portare a casa punti. E’ chiaro che non gli abbiamo dato la macchina adatta per fare il suo lavoro questo weekend e ora la priorità è di risolvere la condizione prima di Barcellona”.