The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Maxi spedizione aerea tra Italia e Russia per Tecnimont (VIDEO)

Maire Tecnimont ha svelato in questi giorni i dettagli di una maxi spedizione che ha gestito lo scorso novembre tra Italia e Russia, e che la pandemia ha ‘costretto’ a far viaggiare per via aerea anziché utilizzando tradizionali mezzi stradali.

La consegna ha riguardato tre valvole (da 56 e 45 pollici) e attuatori prodotti in Italia, nei pressi di Bergamo, che erano attesi nel cantiere del progetto Amur Gas Processing Plant, in un’area dell’estremo est nella Federazione Russa. La disponibilità di questi materiali al sito era fondamentale per avviare l’energizzazione dell’impianto entro i tempi stabiliti col cliente, ma a complicare i piani ci si è messa appunto la pandemia di Covid-19 scoppiata a marzo, che ha rallentato i tempi della produzione.
Il ritardo è stato poi in parte recuperato, ma per poter rispettare le scadenze Tecnimont ha scelto di trasportare le valvole per via aerea, riuscendo così a comprimere il transit time che sarebbe stato necessario per il trasporto via terra, 35 giorni, in sole 12 ore.

Dopo un tragitto via strada con mezzi di Autotrasporti Mezzapesa, l’operazione ha visto coinvolto l’Ilyushin-76, aereo cargo di Volga Dnepr con capacità di carico di 48 tonnellate, che è quindi decollato da Malpensa alla volta dell’aeroporto di Blagoveshchensk. Ad aggiungere ulteriori difficoltà, ricorda Tecnimont, lo scalo tecnico previsto sulla rotta in partenza, inizialmente pianificato a Kazan, è stato cambiato due volte in poche ore a causa della fitta nebbia. Nonostante queste deviazioni dell’ultimo minuto, il carico, dopo lo stop tecnico a Samara- Kurumoč, , è però arrivato rispettando i tempi all’aeroporto di destinazione Ignatyevo, a Blagoveshchensk, raggiungendo infine il cantiere di Agpp tramite trasporto su ruote per l’ultima tratta.